Santo subito

di maia, 14 gennaio 2011

Ahhhhh, essere malata che bello. Niente alzarti presto la mattina, niente far finta di capire una lingua aliena, puoi rimanertene a casa, sotto il plaid a quadrettoni, a goderti il meglio della programmazione televisiva italiana. In alcuni casi senza nemmeno dover accendere la tivvù.
La trasmissione della d’Urso, per esempio, si sente benissimo anche dall’appartamento di fronte. Specialmente il dibbattito.

Questa sera doveva essere qualcosa tipo i sani valori della brava famiglia cattolica italiana contro il resto del mondo.
Peccato solo la maledetta nausea che mi ha costretta tutto il tempo in bagno a vomitare. Dice sia il virus.
Comunque pare abbia vinto il Papa.
O i Dolce & Gabbana Milano Thunder, non ho capito bene.
Peccato, io tenevo per i San Antonio Spurs.

RSS feed dei commenti a questo articolo. TrackBack URI

2 Commenti »

  1. Comment by Bill Lee17 gennaio 2011

    Ma non giocavano mica contro la juve??

    Ma che è sta roba, deliri da febbre??

    Un mio amico sostiene di stare meglio quando ha la fabbre alta che quando è ubriaco. Dice che con la febbre è tutto ovattato e vede cose strane. Beh, buon divertimento allora!!

  2. Comment by maia — 17 gennaio 2011

    il tuo amico è saggio. purtroppo però la febbre è già passata

*