falsi amici…

di maia, 16 aprile 2007

"bene, ora abbassati gli slip e distenditi sul letto.
brava, così.
rilassati, ti farò meno male.

ecco, l’ho infilato.
diomio! ho sentito il rumore della tua pelle lacerata!
ora spingo.
faccio male? devo fare più piano?
ecco, ora entra il liquido. lo senti?"

"mamma…
cavolo, stai infilando un ago di cinque centimetri nel mio fondoschiena, potresti parlare di meno e tenere la mano più ferma?"

RSS feed dei commenti a questo articolo. TrackBack URI

12 Commenti »

  1. Comment by Magosilvan22 giugno 2007

    Eppure il cane da coccinella era interessante. Le coccinelle rovinano il sapore del mio vino bianco preferito, il Sauvignon. Il cane mangia la coccinellae salva l’uva. Speriamo solo che non pisci sulla vite.

  2. Comment by maiaB22 giugno 2007

    lo sapevo, mi perdo sempre le cose più importanti!

  3. Comment by saulle22 giugno 2007

    maia, ma tu lavori?
    niente pensione?

  4. Comment by baxx22 giugno 2007

    Saulle, mi sa che sotto la copertina si celi in realtà un’affascinante giovinetta. e che il camuffamento altro non sia che un bluff per scoraggiare malintenzionati e picchiatelli.

  5. Comment by dario23 giugno 2007

    occribbio!
    sto pendendo dalle tua labbra.
    very very sorry.

  6. Comment by maiaB25 giugno 2007

    caro saulle, è che con la pensione che mi ritrovo mi tocca continuare a lavorare al nero…

    dario, attento a non cadere

  7. Comment by sefossifoco27 giugno 2007

    Oddio…le spalline stile “Gig Robot d’acciaio” ed i vestiti anni ’80 no, vi prego!!!! (ma anche voi da piccoli dicevate “Gigrobo d’acciaio” e pensavate avesse a che fare con una strana razza di microbi o simili?!)
    E cmq quella dei cani da coccinelle non l’ho capita, ma poteva essere interessante…e le coccinelle sono così belle, nella cucina del college dove studiavo in Inghilterra ne avevamo un allevamento…in realtà nelle intercapedini delle pareti e delle docce in particolare c’erano varie colonie di insetti, ma quella delle coccinelle era di gran lunga la più simpatica!!!
    E poi sui miei piatti blu dell’Ikea stavano proprio bene, quando passeggiavano con la loro bella livrea rossa e nera… ^_^”

  8. Comment by maiaB27 giugno 2007

    oddio, gli insetti nelle docce non aono una bella immagine…

    eh, mia cara, sefossifoco, ti ricordo che io ho qualche annetto più di te (purtroppo) e quindi gig robot d’acciaio è sempre stata gig robot d’acciaio.

    vabbè, se non altro posso di aver visto gli albori dei cartoni animati, quando il disegno era ancora “sporco” e l’animazione grezza.
    (ma tu guarda come ci si deve consolare…)

  9. Comment by baxx28 giugno 2007

    gli albori del cartone animato?! wow! bè, Betty Boop non era male. e anche il gatto Felix. 😉

  10. Comment by maiaB28 giugno 2007

    evabbè, albori… ho un pochino esagerato.
    però ho visto dei cartoni che un bambino di oggi non guarderebbe mai.
    sono abituati ad altri disegni, altri colori, altra animazione…

  11. Comment by baxx28 giugno 2007

    eh, bei tempi, quelli: non ci sono più i cartoni di una volta. io questi giapponesi proprio non li sopporto. vabbé, vado a sentirmi obsoleto pure io, vah…

  12. Comment by maiaB28 giugno 2007

    mah, non tutti i giapponesi sono da buttare.
    quelli “antichi” mi piacevano.
    forse perché ero bambina :)

*