Crea sito

l’uomo che sussurrava a una renna che aveva scambiato per sua moglie

di maia, 22 dicembre 2008

slitta-babbo-nataleL’altro giorno c’era su Repubblica un articolo di Oliver Sacks, o comunque di qualcuno che gli assomiglia molto1, che spiegava perché alla gente piacciono tanto i canti di natale.
L’articolo era piuttosto lungo e inconcludente. Così lungo e inconcludente come non ti aspetteresti mai da Oliver Sacks, posto che Oliver Sacks scriva effettivamente come io immagino che scriva.

E insomma questo articolo andava avanti per righe e righe e tu eri sempre lì che lo leggevi nella speranza che ti spiegasse effettivamente PERCHE’ alla gente piaccia così tanto quella paccottiglia sonora mielosa e furbetta, fra l’altro piena di macroscopici errori storici e di cose francamente poco credibili2.
E invece niente, questo Oliver Sacks si dilungava su come la musica agisca sulla corteccia cerebrale e su come influisca sull’alzhemer e sulla sindrome di Tourette e blablabla, senza arrivare minimamente a sfiorare il problema.

Al punto che alla terza pagina cominciavi a chiederti il vero perché di quell’articolo e se l’autore fosse effettivamente Oliver Sacks.

Cinque ore e sei caffè dopo, finalmente, veniva svelato l’arcano. No, non certo perché anche le persone mediamente intelligenti e normalmente refrattarie alle ruffianerie da metà dicembre vengano puntualmente colpite dal morbo di Bianco Natale3.

Finalmente si capiva chiaramente che il vero autore del pezzo non era Oliver Sacks, ma qualcuno che, pur di far comparire un proprio scritto, si fingeva Oliver Sacks, imitandone lo stile piano e banale.

Il trucco sarebbe anche riuscito, non fosse che alla fine il contraffattore si è tradito come il più ingenuo dei bambini.
E infatti, arrivati all’ultimo capoverso, ci si rende conto che tutto l’articolo non era che un lungo, scontato preambolo per annunciare alla nazione intiera la fondamentale notizia che lui, l’autore, ha ripreso a seguire lezioni di piano.
A quel punto non si poteva sbagliare, quel pezzo era di Citati!

La truffa sarebbe talmente grave4 da far gridare allo scandalo, ma in fondo è quasi Natale, siamo tutti più buoni e poi questa jingle bells rock mi mette un’allegria… che l’unica cosa che riesco a gridare sono gli auguri!

Buone Feste a tutti!

  1. non che io conosca Oliver Sacks di persona. Dicevo solo che scrive come lui.
    Non che io abbia mai letto Oliver Sacks. Intendevo dire che il tizio scrive proprio come io immagino scriva Oliver Sacks []
  2. voglio dire, con tutti i regali che deve portare in giro, vi pare possibile che bastino solo dodici povere renne a sollevare la slitta di Babbo Natale? []
  3. persino la mia amica detta  “io ti spiezzo” in questi giorni canticchia con occhio umido mariah carey versione natalizia []
  4. non esiste, infatti, niente di più scorretto che scrivere lunghi pezzi con la scusa di parlar di qualcosa di serio, quando invece tutte quelle parole non sono che enormi preamboli a un breve, banalissimo messaggio []

RSS feed dei commenti a questo articolo. TrackBack URI

10 Commenti »

  1. Comment by Magosilvan22 dicembre 2008

    Di Sacks ho letto Emicrania… ma ricordo solo un gran mal di testa.

    E’ bugia, ma la battuta mi piaceva. Ho letto anche altre cose. L’uomo che scambiò sua moglie per un cappello, per esempio, Risvegli, naturalmente. E poi uno più recente sulla musica.
    Sacks è un bel tipo, prima di fare il medico faceva parte degli Hell’s Angels.
    Ma tu tutto questo lo sai bene e stai mistificando, come sempre.
    E poi e poi e poi

  2. Comment by Sauro22 dicembre 2008

    Approfitto di questo post dove si parla di pianoforti per dire male di Allevi. Grazie.

  3. Comment by boink — 22 dicembre 2008

    Approfitto del commento precedente per invitarLa a cena.

  4. Comment by maia — 22 dicembre 2008

    Mago, ovviamente il tutto era un bieco pretesto per farvi gli auguri :)

    sauro, approvo in peno!

    boink, ma inviti sauro a cena? allora assicurati che la capienza della carta di credito sia ben ampia…

  5. Comment by johnny says26 dicembre 2008

    buon ritorno, buon natale passato, buon anno nuovo e buon quello che le pare, però non mi parli male di Allevi la prego.

    va beh……….felice di rileggerla.

  6. Comment by maia — 26 dicembre 2008

    johnny, guarda che se ti piace allevi rompo immediatamente il nostro fidanzamento!
    e quasi quasi ritiro anche gli auguri di buone feste… :)

  7. Comment by ndr30 dicembre 2008

    toh!
    ben 2 post di numero, incredibile!
    (-:
    ciaaaaaoooooooooooooooooooooooooooooooaoaoaooaoaoaoao!!!!

  8. Comment by johnny says7 gennaio 2009

    per lei sono disposto a rinunciarvi….assolutamente!

  9. Comment by ndr26 gennaio 2009

    uééééééééééééééééééééééé!!!!
    umf.
    manchi, eh.

  10. Comment by io — 26 gennaio 2009

    io? e a chi? quando? come?
    (non disperare. che poi torno, eh)

*