Crea sito

La vita è meravigliosa

di maia, 8 gennaio 2008

Il mio problema è che guardo troppi film.
E ne rimango terribilmente impressionata.
Come quella volta dopo matrix, quando cercavo ovunque la pillolina blu che mi avrebbe fatto risvegliare tranquillamente nel mio letto. Alla fine l’ho trovata. E mi sono risvegliata nella tana del bianconiglio.
O quella volta dopo jfk, quando sperimentavo la teoria del proiettile impazzito dalle finestre di casa.
Ma nessun film, e ripeto nessuno, è pericoloso quanto “la vita è meravigliosa”.
Ricordo quando lo facevano ogni anno in tv. Non appena le case andavano riempiendosi di alberi di natale e panettoni, lui zac! Si presentava in tutto il suo abbagliante bianco e nero.

Odiavo quel film, mi faceva piangere sempre. Mia mamma, inflessibile, ci obbligava a guardarlo. Lei adorava quel film. La faceva piangere sempre.
Ma da un po’ di anni non lo trasmettono più. Non sulle reti principali, almeno. Ogni tanto lo si vede sbucare su qualche canale locale.
Quest’anno, per esempio, era su tv-quartiere 5. Non lo si poteva guardare. La pellicola saltellante, l’audio fuori sincrono. Una pena. E sono stata assalita da un’ondata di nostalgia. In fondo mamma è tanto che non piange più come si deve. Frignucola ogni tanto, ma si vede che non lo fa con vera soddisfazione.
Così sono andata di nascosto in videoteca (in epoca emuliana è diventata pratica inconfessabile) e l’ho visto.
Tutto solo nel reparto Frank Capra. Tutti gli altri erano stati comprati, tutti gli “Accadde una notte”, i “Meet John Doe”, gli “Arsenico e vecchi merletti”… solo lui era rimasto lì. Avrei dovuto capire che non era una buona idea.
E invece l’ho preso.
A casa, tutti erano impazziti dietro il cenone di natale. Non ho provato nemmeno ad offrire il mio aiuto. Da quando ho visto ratatouille mi è proibito l’accesso in cucina.
Mi sono rinchiusa nella cameretta e ho inserito il dvd nel lettore.
Dopo due secondi ero irritata dalla saccenteria di quell’operetta morale, annegata sotto strati e strati di melassa.
Dopo quattro innaffiavo il parquet delle mie calde lacrime.
Santo cielo, mi dicevo, ognuno di noi è importante, ma che dico, fondamentale nella vita altrui! E ognuno è artefice del proprio destino! Se solo lo voglio, posso riuscire in tutto. Voglio fare miss universo? Basta volerlo! Voglio diventare campionessa del mondo di qualunque cosa? Basta volerlo! Voglio diventare miliardaria? Basta volerlo!
Basta mettersi in bilico su un ponte la notte di natale e minacciare di buttarsi di sotto ed ecco che l’angelo di seconda classe comparirà al mio fianco e mi indicherà la strada!
Aspetto trepidante l’avvicinarsi della mezzanotte. Appena mi accorgo che tutti i familiari sono in preda ai fumi dell’alcol e cominciano a cantare novene pasquali, sgattaiolo fuori di casa e mi avvio verso Pont sur Mugnon.
L’avevo scelto con cura.
Doveva essere un ponte abbastanza bello, con eleganza e dignità di ponte da (pseudo)tentato suicidio.
Ma non doveva essere troppo centrale o frequentato, altrimenti correvo il rischio che qualche benintenzionato di passaggio si mettesse in testa di “salvarmi” prima dell’arrivo del mio Clarence.
Pont sur Mugnon è perfetto per questo. Solido, sobrio e isolato.
Mi inerpico sul mezzo metro e passa della spalletta e comincio a guardare verso l’alto.

Niente.

Porta pazienza, mi dico, Clarence e i suoi in fondo operano in america, per quanto angeli, ci vorrà pure del tempo per arrivare sin qua.

Dopo qualche ora comincio a spazientirmi.
“ehi, lassù, mi vedete? Io son qui, sul ponte. Sfiduciata nella vita, nelle mie capacità, ecc ecc. e sto per buttarmi. Capito? IO STO PER BUTTARMI!”

Niente.

“Allora? Siete sordi? IO MI BUTTO, EH”

Niente.

Vabbè, è la notte di natale, magari adesso sono impegnati. Tanto io non ho fretta. A casa sono tutti ubriachi e comunque c’è cibo in abbondanza, almeno fino al ventisette non si accorgeranno nemmeno della mia assenza.
Posso aspettare.
Però fa freddo…
Magari se saltello un po’ mi riscaldo.
Certo, se nevicasse sarebbe meglio. Sarebbe più romantico. Vuoi mettere con questa pioggerellina? E questo ghiacc…

Per fortuna il ponte che avevo scelto non era troppo alto.
Ho qualche costola dolorante e una gamba ingessata, ma in fondo non me la passo niente male.
È vero, è una seccatura rimanere immobilizzati su una sedia a rotelle, però almeno adesso sono al centro dell’attenzione. I dottori hanno detto che devo starmene calma e in assoluto riposo per qualche tempo e i miei mi vezzeggiano premurosamente. Mi hanno addirittura regalato un film!
Ehi, è Hitchcock! Io adoro Hitchcock!
E “la finestra sul cortile” non l’ho mai visto!

RSS feed dei commenti a questo articolo. TrackBack URI

47 Commenti »

  1. Comment by Fassbinder8 gennaio 2008

    Tu non ci crederai, ma leggendo questo post si è commosso addirittura James Stewart

  2. Comment by Maia — 8 gennaio 2008

    beh, ma quello c’ha la lacrima facile!
    ed è un fifone con le vertigini…

    benvenuto al nuovo mondo, fass!

  3. Comment by Ted8 gennaio 2008

    Io l’ultima volta che ho preso una pillola blu, mi son svegliato con una maz… ehm.

    Non è che ora mi inizi a spiare il Perry Mason che abita di fronte?

  4. Comment by antonio vergara8 gennaio 2008

    quello di frank capra è forse il film più bello di tutti i tempi.

  5. Comment by Maia — 8 gennaio 2008

    mah, io di perry mason non ne vedo.
    né belle ballerine, né pianisti…

    solo vecchiacce.
    ovunque mi giro, vecchiacce a profusione…

  6. Comment by Maia — 8 gennaio 2008

    la vita è meravigliosa?
    ma se è zuccherosissimo!
    e poi mi fa piangere.
    io odio i film che mi fanno piangere!

    anche solo rimanendo a capra, non è meglio accadde una notte o angeli con la pistola o arsenico e vecchi merletti…

    io invece adoro la finestra sul cortile.
    ma in maniera maniacale, eh
    tipo che so tutte le curiosità e come si son girate le scene e come si è ottenuto un certo effetto…
    mi fa impazzire quel film lì

  7. Comment by cybbolo8 gennaio 2008

    se è per questo anche Intrigo internazionale dello stesso Hitchcock non è malaccio, soprattutto per la scena sul monte Rushmore…

  8. Comment by Maia — 8 gennaio 2008

    :)
    guarda, su hitchcock con me sfondi una porta aperta
    lo adoro tutto.
    in questo periodo particolarmente le opere inglesi.
    l’uomo che sapeva troppo è quasi meglio in originale che nella versione americana.
    dove è vero che c’è james stewart (si capisce che mi piace? :)), però è diventato qualcosa di diverso.
    la scena dello sparo, la suspance creata grazie alla musica, al crescendo è meravigliosa.
    però si è persa tutta quell’ironia inglese e le battute veloci che mi piacciono tanto…

  9. Comment by Ted8 gennaio 2008

    L’uomo che sapeva troppo qui è morto.
    S’impara mu si fa li cazzi sua, a prossima vota.

  10. Comment by Maia — 8 gennaio 2008

    ted 😀

    e l’uomo che non voleva la discarica?

  11. Comment by magosilvan — 8 gennaio 2008

    La vita è una cosa meravigliosa ce l’ho in videocass e dvd. E’ praticamente obbligatorio al posto della cipolla prima delle scene lacrimose nei video domestici.
    :)
    Bacio

  12. Comment by Maia — 8 gennaio 2008

    Mago!
    ce bello averti qui.

    eheh, quel film è un meccanismo perfetto. non c’è scampo

  13. Comment by AdRiX9 gennaio 2008

    Però buttandoti dal Pont Sur Mugnon al più ti sloghi una caviglia..

  14. Comment by Maia — 9 gennaio 2008

    ma no. te ti confondi con mugnon bridge.
    che effettivamente è miserino.
    pont sur mugnon è alto per lo meno due metri!

  15. Comment by Cav. Marcello Stacchia9 gennaio 2008

    Giovanotto,
    complimenti per il trasloco: ho girato il mondo intiero prima di ritrovarla: ma si fa così? VERGONIA!
    E comunque non parli mai di pillole blu al cospetto della salma del povero Conchia: ricordi dolorosi, ahimè!

    cordialmente,

    Cav. Marcello Stacchia

  16. Comment by Marcello9 gennaio 2008

    Il film di Capra è uno dei preferiti di mio padre che ci obbligava tutti i Natale a vederlo…
    Cosa sarebbe successo se tu avessi visto Hollywood Party? :))

  17. Comment by Dolcinganni9 gennaio 2008

    Maia, tesoro… non v’è Natale che io non mi ostini a guardare la Vita è Mer(d)avigliosa. Ah, le certezze della vita!

    Sono diventata lo zimbello della casta di KK. Mi sbeffeggiavano di nascosto, ma il fesso di Colico m’ha mesa sulle loro tracce. Ed ora sono costretti a darmi della cretina in faccia!

  18. Comment by Maia — 9 gennaio 2008

    Dolci! benvenuta nel circolo dei reietti di KK! gomplimenti vivissimi sul serio, son queste le vere soddisfazioni della vita, credi a me!
    io la mia iscrizione l’ho messa nel cv e sui biglietti da visita. vedi anche tu di far buon uso della tua.
    (poi mi racconti tutto)

    Cavaliere, Eminenza, non mi dica così!
    Questo Suo rimprovero golma i miei occhi di amare lagrime.
    e io che credevo che il cartello a tutta pagina:
    “maiab si è trasferita su http://www.soloinsuperficie.com” potesse guidare agevolmente i visitatori verso il nuovo nido…
    che dire, mi gospargo il capo di cenere.
    rispettosamente Sua,
    ecc ecc
    ps non sapevo del Conchia. che fece?

    Marcello, quello per fortuna non me lo hanno ancora regalato.
    ancora…

    e comunque
    UN CALDO BENVENUTO A TUTTI!

  19. Comment by ndr — 9 gennaio 2008

    ciao;-)
    uhm. è il terzo messaggio, che dici, sono troppi??
    argh!!!!

    ndr

  20. Comment by Maia — 9 gennaio 2008

    ma noooo
    i ciao non sono mai troppi!

  21. Comment by Dolcinganni9 gennaio 2008

    Ha vinto Cannabinoide, quello che ha dato a me e a te delle fallite consigliandoci di peripateticare. Ah!
    Comunque il mio PISELLINO (intesa come opera letteraria) è stato citato…

  22. Comment by Maia — 9 gennaio 2008

    ho letto.
    e apprezzato.
    non conoscevo questo tuo lato poetico.
    per me hai vinto tu, lo sai :)

  23. Comment by Sauro9 gennaio 2008

    Non ho capito cosa c’entrino adesso le capre: io ero rimasto che i film li facevano i cani e i porci… mo’ pure le capre?

  24. Comment by Maia — 9 gennaio 2008

    eccome no. è pieno di caproni che fanno cinema!

  25. Comment by Cav. Marcello Stacchia10 gennaio 2008

    Giovanotti,
    il Cannabinoide ha vinto per indubbi meriti (come potete leggere voi stesse dalle motivazioni pubblicate sul sito STACCHIA).
    E’ vero, talvolta è un pò troppo rudemente espansivo ma vi assicuro che vi da delle “peripatetiche” solo per ammaliarvi e conquistare il vostro cuoricino.
    In ogni caso abbiate fede: il Cav. non si dimenticherà di voi…

    cordialità,

    Cav. Marcello Stacchia

  26. Comment by Maia — 10 gennaio 2008

    ma, Cavaliere, io capisco perfettamente. ognuno cerca di affascinare esibendo il proprio lato migliore e l’eleganza è sicuramente una delle doti di cui il signor cannabinoide è maggiormente fornito.
    né mettevo in dubbio la correttezza delle Sue scelte.
    ribadisco solo che la signorina Dolginganni per me vince sempre e comunque.

    elegantemente Sua,
    ecc ecc…

  27. Comment by aquatarkus10 gennaio 2008

    Non guardare, dico, non guardare mai…mai e poi mai Shreck, o potrebbe succedere che ti dipingerai di verde e prenderai l’abitudine di fare le puzzette nella vasca da bagno. In compagnia…

  28. Comment by Maia — 10 gennaio 2008

    ahhhhh, ecco perché!
    aveva visto shreck!

  29. Comment by Cav. Marcello Stacchia10 gennaio 2008

    Giovanotto,
    la siniorina dolcinganni è anch’essa nel nostro cuore indurito da mille battalie.
    Ma per vincere ci vuole ben altro…

    Cordialmente,

    Cav. Marcello Stacchia

  30. Comment by Maia — 10 gennaio 2008

    santo cielo! appena la siniorina leggerà queste Sue dolci parole sgoppierà in lagrime di gioia, credo.
    essere nel Suo cuore!
    mi sa che stasera si festeggia a chinotto!

    aqua, dimenticai di darti il mio caloroso benvenuto.
    quindi
    benvenuto!
    :)

  31. Comment by Baxx11 gennaio 2008

    a volte mi chiedo come faresti senza di me. guarda un pò qua cosa ti ho trovato per i commenti del blog perduto. besos.

  32. Comment by Dolcinganni11 gennaio 2008

    Gommossa ringrazio Maia per aver perorato la mia causa poetica.
    Ed il Cavaliere, sempre e comunque.

  33. Comment by Ted11 gennaio 2008

    @Baxx, ehm.. arrivi tarduccio. Quel plugin lo abbiamo già utilizzato e abbiamo recuperato tutto.
    Grazie lo stesso.

    The Supreme Administrator

  34. Comment by Maia — 11 gennaio 2008

    baxx! sei un tesoro, grazie mille! colpa mia che non ti avevo avvertito di aver risolto i problemi.
    mi perdoni?

    dolci, questo chinotto?

    tad, ti sei autopromosso? da graNfico addirittura a Supreme Administrator?
    e domani cosa, imperatore del mondo?

  35. Comment by baxx11 gennaio 2008

    Ted! Maia! ma come! i post sembrano tutti al loro posto, ma i vecchi commenti mica tanto. o, almeno non ci scommetterei. come del resto non scommetterei nemmeno sul contrario, però.

    ciao!

  36. Comment by Maia — 11 gennaio 2008

    davvero baxx?
    appena ho due secondi mi metto a controllare post per post
    grazie per la segnalazione!

  37. Comment by Baxx11 gennaio 2008

    boh, così mi è sembrato guardando la pagina coi più vecchi, i primissimi. magari ricordo male io, però…

  38. Comment by Ted14 gennaio 2008

    Eh, io il controllo sui commenti non lo posso fare, e il motivo non lo posso sapere. Il plugin non era mio.

  39. Comment by reginanunzia14 gennaio 2008

    quel film non sono mai riuscito a vederlo dall’inizio alla fine… però se l’effetto deve essere alla ricerca del ponte sperduto per mettere fine al mio dolore, si salvi chi può…
    ciao donna stratosferica

  40. Comment by Maia — 14 gennaio 2008

    addirittura!
    stratosferica!
    beh, così mi confondi… o magari mi confondi per qualcun’altra!

    Ted, com’è sta cosa?
    o non eri l’Onnipotente?
    non tiriamo fuori scuse, eh

  41. Comment by ted14 gennaio 2008

    Io? Ho detto Supreme, non onnipotente. Non travisiamo.

  42. Comment by Maia — 14 gennaio 2008

    sì, senti, Diana Ross, se vuoi dimostrare la tua abilità mi devi risolvere questo problema.
    altrimenti verrai retrocesso d’ufficio a graNfico semplice.

  43. Comment by ted14 gennaio 2008

    Questo è il ringraziamento dopo tutto quello che ho fatto…

  44. Comment by Maia — 14 gennaio 2008

    eheh, eddai ted.
    non fare così.
    ti sono gratissima, lo sai bene.
    e io so che ce la puoi fare. sei o non sei Supremo? :)

  45. Comment by cronomoto14 gennaio 2008

    di proposito danno in tv certi film sotto le feste, e se non bastano, ce li andiamo a cercare!

  46. Comment by evacarriego15 gennaio 2008

    Rubicone, da quando l’ho scoperta non scrive più nulla?

  47. Comment by Maia — 15 gennaio 2008

    ma cara cronomoto, è per lamentarcene meglio!

    e chiedo scusa alla nuova venuta (che piacere averla qui!) e alla moltitudine dei miei fan.
    torno prestissimo, promesso.

*